Moto ondoso? ONDARAIL! Ondarail, la barriera frangiflutti galleggiante di Venezia, lotta contro il moto ondoso


Vai ai contenuti

Tanti moti ondosi, un unico rimedio: ONDARAIL

Livello 1

Frangimare stagionale OFF-SHORE

GROTTA AZZURRA DI CAPRI, 45 metri di frangimare galleggiante, d'impiego stagionale

Il problema: il pertugio di accesso alla grotta è disturbato dalle onde del traffico estivo delle imbarcazioni turistiche di passaggio, le onde sospingono l'imbarcazione a pestare sulla volta cunicolo; i grandi motoscafi degli operatori turistici si approssimano, tendendo ad accalcarsi. L'insenatura è soggetta alla violenta forza del mare alto (50m di fondale sotto costa), l'eventuale fortunale estivo potrebbe distruggere qualsiasi barriera, inoltre il sito naturalistico non ammette opere stabili e/o invasive.

Obiettivo: permettere l'approssimarsi all'accesso della grotta alle sole piccole barche dei Battellieri proteggendoli dalle onde; poter rimuovere la barriera d'inverno e/o in qualora sia prevista una grave mareggiata, possibilmente resistendo ad un fortunale improvviso.

Il rimedio: sul sito naturalistico l'ecosistema protetto traspira a tutti i livelli, infatti i moduli Ondarail sono tra essi distanziati.
Ondarail è ecocompatibile, il gavitello è di inerte polietilene (carbonio-idrogeno).
La barriera frangiflutti galleggiante è solo ormeggiata ed é riposizionabile,
il presidio è reversibile.
Il sottocosta, profondo, é soggetto a mareggiate, ondarail è durevole e flessibile verso gli impatti.

I 18 gavitelli frangimare ONDARAIL:

  • proteggono dal moto ondoso l'accesso e gli esperti battellieri che attraversano il cunicolo.
  • regolano il traffico marittimo stagionale, possono essere agevolmente rimossi;
  • tengono a distanza di sicurezza le imbarcazioni in transito;


Il colore azzurro è un compromesso, che si dimostra sufficientemente rispettoso, pur restando evidente alla navigazione.

Nelle foto sotto: ormeggio a terra e a corpo morto.


Torna ai contenuti | Torna al menu