Moto ondoso? ONDARAIL! Ondarail, la barriera frangiflutti galleggiante di Venezia, lotta contro il moto ondoso


Vai ai contenuti

Tanti moti ondosi, un unico rimedio: ONDARAIL

Livello 1

Da BAIA ESPOSTA a darsena protetta

40 metri di frangionde galleggiante, n°15 ONDARAIL,
la barriera difende l'insenatura e realizza la darsena

Il problema: l'insenatura, ricovero stagionale delle imbarcazioni in transito, si affaccia sulla laguna ed è a ridosso di un canale marittimo percorso da natanti, imbarcazioni, mezzi da lavoro, rimorchiatori e imponenti navi da carico. E' perciò soggetta a moto ondoso "importante", traversie, risacca.

Obiettivo: attenuare il moto ondoso, frangere le onde più alte e strette provocate dal naviglio. Possibilmente attenuare la risacca causata dalle vicinissime navi.

Il rimedio: la barriera Ondarail sul confine dell'insenatura frange bene le onde e respinge le traversie. La risacca, dovuta alle navi che ivi passano a ridosso, è però un ammanco d'acqua che, passata la poppa della nave, torna repentino in profondità eludendo il frangionde galleggiante.

Il colore a scelta (verde "bottiglia", in questo caso) è tipico della tinta lagunare e delle alghe autoctone le quali colonizzano tutto ciò
che viene immerso.

Nelle foto sotto: ormeggio a pali con anello di scorrimento per ovviare il livello delle maree.


Torna ai contenuti | Torna al menu